Idee per un weekend in Liguria: Camogli e dintorni

• Idee per un weekend in Liguria: Camogli e dintorni •

Oggi ti portiamo nella Riviera Ligure di Levante e, più precisamente, a Camogli, uno splendido borgo marinaro affacciato sul Golfo Paradiso.

Camogli - Bagni Lido
Camogli – Bagni Lido

Camogli, che dista un paio di ore da Milano, è la meta perfetta per chi soffre di astinenza da mare ma non vuole fare troppi chilometri per raggiungere una meta marina. Un posto davvero romantico ed intimo (soprattutto di sera), una cornice perfetta per un weekend in cui si vuole staccare la spina e rilassarsi.

FUN FACT

Camogli è anche detta “la città dei mille bianchi velieri” perché i suoi abitanti, a partire dal 17° secolo, iniziarono a costruire enormi imbarcazioni a vela, con le quali navigavano i mari e gli oceani per commerciare, e che iniziarono ad affollare il piccolo porticciolo della città.

COME RAGGIUNGERE CAMOGLI

Il mezzo più comodo per raggiungere Camogli è il treno. Per gli spostamenti limitrofi si può optare per il noleggio di uno scooter. Noi comunque siamo arrivate e ci siamo sempre spostate in auto.

I parcheggi sono un po’ il tasto dolente, ma ne eravamo già a conoscenza. A settembre abbiamo sempre trovato posto al Parcheggio Gulliver (in via Romagneno).

DOVE ALLOGGIARE A CAMOGLI

Noi abbiamo pernottato al B&B Augusta. La proprietaria è molto gentile e disponibile, la posizione comodissima e la camera accogliente ad eccezione del bagno che era davvero minuscolo. La colazione era inclusa ma convenzionata con alcuni bar della zona. Lo consigliamo per soggiorni brevi.

palazzo facciata con finestre finte dipinte
Camogli – facciata di un palazzo

La caratteristica di Camogli sono le sue casette colorate con tinte sgargianti, più per ragioni pratiche e non per un semplice vezzo, servivano infatti ai marinai, di ritorno dalla battuta di pesca, per riconoscere più in fretta la propria abitazione. Camogli significa proprio “casa delle mogli” (ca’ moggi) visto che gli uomini erano sempre in mare.

Rimanendo concentrati sulle facciate delle case, non di rado troverai dipinti su di esse finti balconi, persiane o architravi (in francese questo stile architettonico viene definito trompe l’oeil, qui puoi trovare un nostro Reel a tema). Dove trovarne alcuni esempi? In via Roma, via della Repubblica, via San Fortunato, via Garibaldi e un po’ in tutta la città.

Come in ogni tour che si rispetti, non possono mancare i punti di interesse sacri da ammirare anche solo dall’esterno:

  • la Basilica Minore di Santa Maria Assunta, affacciata sul porticciolo, si trova in fondo a via Garibaldi; 
  • il Santuario di Nostra Signora del Boschetto, eretto nel luogo in cui, secondo la tradizione popolare, nel 1500 apparve la Madonna;
  • la Chiesa di San Rocco con vista panoramica sul Golfo Paradiso, raggiungibile anche a piedi con una piacevole passeggiata tra le creuze (viuzza stretta in dialetto ligure).

Tra le architetture militari, sono degne di nota il Castello della Dragonara, eretto in epoca medioevale a protezione del borgo e dell’intera costa, e la Batteria di Punta Chiappa, costruita tra il 1930-1940 e utilizzata durante la Seconda Guerra Mondiale.

TRAVEL TIP

Punta Chiappa è un minuscolo borgo incastonato su uno sperone di roccia a picco sul mare, raggiungibile solamente a piedi facendo una breve escursione di poco più di un’ora partendo dal centro di Camogli, passando vicino la Chiesa di San Nicolò di Capodimonte, oppure via mare partendo dal porticciolo di Camogli con un battello.

Se sei come il nostro Secchione e apprezzi i musei, non puoi perderti il Museo Marinaro di Camogli, ospitato nel Castello della Dragonara.

Se, invece, ami girovagare per le vie del borgo ti segnaliamo questi punti di interesse:

  • lo slargo di via Garibaldi dove troverai un padellone gigante come monito della famosa sagra del pesce che si tiene a maggio; 
  • via Tommaso Racca dove ci sono gli ex voto e le conchiglie affisse alla parete in onore dell’effigie di Nostra Signora delle Grazie; 
  • via al Molo, dove troverai la rete intrecciata dai pescatori locali “Cuori & Nodi d’Amore”;
  • il porto coi gozzi ormeggiati;
  • Bagni Beppe e Bagni Lido, le spiagge ciottolose di Camogli;
  • il belvedere Gente di Mare.

ESCURSIONI NEI DINTORNI DI CAMOGLI

San Fruttuoso - mare
San Fruttuoso

Ti consigliamo di andare a San Fruttuoso, un piccolo centro abitato completamente immerso nella natura, raggiungibile a piedi (solo per esperti di trekking) oppure via mare con un battello che ti porterà direttamente davanti l’Abbazia di San Fruttuoso a ridosso della spiaggia ( se acquisti il biglietto da €15 A/R della compagnia Golfo Paradiso potrai fare tappa sia Punta Chiappa che a San Fruttuoso). Per acquistare il biglietto e visitare l’Abbazia, invece, clicca qui.

TRAVEL TIPS

L'accesso alla spiaggia di San Fruttuoso è contingentato. Per sostare è necessario munirsi di uno dei biglietti gratuiti messi a disposizione dalla Proloco di Camogli.
Si esauriscono molto in fretta quindi occorre andare a ritirarli la mattina molto presto, ma se soggiornate al B&B Augusta potete richiederli anche il giorno prima in via del tutto eccezionale!

Senza biglietto potete solo fare un bagno senza portare in spiaggia le vostre borse, che i volontari del FAI vi faranno lasciare (incustodite) all'ingresso.

Nella baia di San Fruttuoso, di fronte la spiaggia, si trova il Cristo degli Abissi. È posizionato a 17 metri di profondità e nelle giornate più limpide si riesce ad intravedere anche dalla superficie.

DOVE MANGIARE A CAMOGLI

Questi posti sono quasi tutti sulla via principale del borgo (via Garibaldi) nei pressi del porto:

Per scoprire altri posti da vedere nei dintorni di Camogli e conoscere la traditional food box della Liguria continua a seguirci: è in arrivo un articolo interamente dedicato a Portofino, Santa Margherita Ligure e Genova.

La playlist che abbiamo ascoltato durante questo viaggio è stata questa:

Le tre cose che non possono mancare in valigia:

#WHATSINYOURSUITCASE

  • Felpa/100 grammi per la sera

  • Scarpe per gli scogli

  • Cappello di paglia e abiti colorati per fare delle belle foto

Lascia un commento se hai trovato utile ed interessante questo articolo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.